Lavoro socialmente utile al posto di una multa: dove e come

Condividi questo articolo!

Come convertire una multa molto salata in un lavoro socialmente utile: istruzioni per l’uso.

Se vi hanno fatto l’alcol test e vi hanno fatto una multa per guida in stato di ebbrezza, sappiate che potete estinguere questa multa anziché con i soldi, con il lavoro socialmente utile (detto anche: lavoro di pubblica utilità).

È quanto prevede il comma 9bis dell’art. 186 del Codice della Strada.

Attenzione: quando è possibile questo in concreto?

La conversione in lavoro socialmente utile è possibile soltanto quando durante il controllo dell’alcol test sia stato accertato un tasso alcolemico superiore a 0,8 grammi per litro e quindi si tratti di un vero e proprio reato (lett. a) e b) comma 2 art. 186 C.d.S.).

Se invece, la polizia ha accertato a carico dell’automobilista un tasso di alcol superiore a 0,5 ma non superiore a 0,8 grammi per litro, allora scatta soltanto la sanzione amministrativa del pagamento di una multa da un minimo di € 527 ad un massimo di € 2.108,00. In questo caso la sanzione non è sostituibile con il lavoro di pubblica utilità.Altrettanto, non si può chiedere la conversione della pena in lavoro socialmente utile – o di pubblica utilità – nel caso i cui il conducente in stato di ebbrezza abbia causato un incidente stradale.

Se dunque siete incappati in un vero e proprio reato per la sola guida in stato di ebbrezza, il Tribunale potrà emettere una sentenza di condanna al pagamento di un’ammenda (da 800 a 6.000 €) e una pena detentiva dell’arresto fino ad un anno.

Si ma, cos’è il lavoro di pubblica utilità, anche detto lavoro socialmente utile?

Già in passato ce ne siamo occupati su questo blog (http://blog.tiassisto24.it/come-convertire-una-multa-in-lavoro-socialmente-utile) ma ora vi ricordiamo che…

La legge stabilisce che si tratta di una prestazione di un’attività non retribuita a favore della collettività da svolgere, in via prioritaria, nel campo della sicurezza e dell’educazione stradale presso lo Stato, le regioni, le province, i comuni o le organizzazioni di assistenza sociale e di volontariato, o presso i centri specializzati di lotta alle dipendenze.

In concreto come si deve fare?

Per prima cosa va ricordato che la sostituzione della pena pecuniaria e quella detentiva in lavoro di pubblica utilità può essere fatta soltanto se non vi è opposizione da parte del condannato.

Ciò detto, bisogna verificare quale sia l’accordo fra il Tribunale competente e l’ente territoriale presso il quale si vuole svolgere il lavoro di pubblica utilità.

CONTESTA UNA MULTA CON L’APP
 

Soltanto allora, si potrà chiedere al giudice l’autorizzazione e poi prendere contatti con il Comune, con la Provincia, con la Regione oppure con un’associazione di volontariato all’uopo autorizzata per iniziare a scontare …. la pena lavorando per la comunità!

Per chi abita nel Comune di Roma sarà bene sapere che è stato stipulato un accordo con il Tribunale per lo svolgimento in concreto di tale attività.

Qui trovate il link al testo dell’accordo.

 

Avv. Federico Bianca

#dallapartedellautomobilista

#dallapartedellalegge

Condividi questo articolo!
2017-10-03T17:35:21+00:00 03.10.2017|Guide utili, Help multe|

Scrivi un commento