Sanzioni in arrivo per gli automobilisti più social!

Condividi questo articolo!

smartphone sanzioni alla guida

 

Una pratica comune ormai quasi a tutti quella di utilizzare lo smartphone mentre si è alla guida. Spesso senza curarsi affatto dei rischi che una semplice distrazione comporta. Ma non sono solo i rischi a dover scoraggiare gli automobilisti più social e distoglierli da questa pratica. Con l’esame finale al Senato della Riforma del Codice della strada approvato dalla Camera nel 2014 infatti, sono in arrivo forti inasprimenti delle sanzioni e molte novità.

Il timore di perdere la patente riuscirà finalmente a distogliere anche gli utenti più ostinati dall’incessante utilizzo dello smartphone in auto? Potremmo dire ormai che questa pratica è sfuggita di mano un po’ a tutti. Non ci si limita più a telefonare mentre si è alla guida, ora si chatta e addirittura si pubblicano status su Facebook. E non solo mentre si è in coda o si è in attesa del verde al semaforo! Ma le nuove sanzioni sono proprio dietro l’angolo.

Quali sono le novità e le nuove sanzioni per gli smartphone dipendenti

C’è una novità alle porte che non tarderà ad arrivare e che cambierà le sorti degli automobilisti più social. Un regalo natalizio che prevede modifiche ed emendamenti al testo della Riforma del codice della Strada approvato dalla Camera nel 2014. Ecco alcune delle nuove sanzioni previste. Ritiro immediato della patente da 15 giorni a 2 mesi per chi viene sorpreso a mandare messaggini mentre guida. E sequestro dello smartphone in caso di incidente per verificare se la causa sia imputabile ad una distrazione. Verranno previste, inoltre,  scatole nere per le auto e novità in tema di difesa di ciclisti, pedoni e motociclisti. Anche per i ciclisti però ci saranno ulteriori obblighi, come quello di tenere sempre accese le luci di sera. Ma essi potranno contare anche su alcune zone dette di “protezione” nelle quali il limite previsto per le auto non supererà i 30 km/h.

Misure di sicurezza a bordo che diverranno obbligatorie

Preparatevi, inoltre, a nuove misure di sicurezza a bordo che diverranno anch’esse obbligatorie. Vivavoce integrato, segnalatore di invasione di corsia e di avvicinamento al bordo della strada. Frenata automatica di emergenza e specchietto intelligente che elemina l’angolo cieco. Ed ancora installazione di sistemi “anti-sonno” con il volante che vibra e soluzioni “anti-abbandono” dei bambini sui seggiolini. Disposizioni sempre più urgenti al fine di tutelare l’incolumità dell’automobilista ma anche quella dei passeggeri.

Stop all’utilizzo indiscriminato degli autovelox

Le novità però, non prevedono solo obblighi ma anche buone notizie per chi viaggia spesso. Verrà infatti limitato l’utilizzo indiscriminato degli autovelox che sarà circoscritto solo alle aree di reale pericolo. Confidiamo che queste nuove misure contribuiscano ad abbassare quantomeno il numero di coloro che in auto chattano, pubblicano post sui social e addirittura navigano sul web. Pratiche ormai comuni, secondo il rapporto Dekra, a ben il 75% degli automobilisti.

Se invece ritieni di aver ricevuto ingiustamente una multa o desideri una consulenza su un incidente stradale, non esitare a fare ricorso ai servizi Help Multe ed Esperto Incidenti, a zero spese anticipate, di tiassisto24. Attraverso i nostri comodissimi servizi online, avrai un team di esperti a tua disposizione a cui delegare file e documenti da spedire. E potrai usufruirne comodamente a casa dal tuo pc! Contattaci subito, siamo a tua disposizione! 

REGISTRATI SUBITO

Oppure scarica la nostra app

bottone ios

bottone android

Condividi questo articolo!
2017-01-09T21:57:46+00:00 22.11.2016|News|

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.