Scarsa manutenzione stradale: è reato per i gestori

Condividi questo articolo!

scarsa manutenzione stradale

Una delle principali cause di incidente è dovuta alla pessima condizione delle strade italiane dovute spesso ad una scarsa manutenzione stradale. I segni più evidenti di questa situazione sono visibili quotidianamente quando alla guida della nostra auto ci troviamo a percorrere strade piene di buche, vie poco illuminate spesso con segnaletica assente o poco visibile.

Le responsabilità della scarsa manutenzione stradale

All’interno del nuovo provvedimento legge inerente al reato di omicidio stradale, è stato decretato che in caso di incidente stradale a causa di scarse condizioni del tracciato percorso, sarà chiara responsabilità del gestore di quel determinato tratto di strada, a dover rispondere di quanto accaduto.

Di seguito potete trovare lo stralcio saliente della circolare del Ministero degli Interni:

La fattispecie generica di omicidio colposo è quella commessa con violazione delle norme sulla circolazione stradale, la cui pena rimane la reclusione da due a sette anni… Il reato ricorre in tutti i casi di omicidio che si sono consumati sulle strade… anche se il responsabile non è un conducente di veicolo. Infatti, le norme del Codice della strada disciplinano anche comportamenti posti a tutela della sicurezza stradale relativi alla manutenzione e costruzione delle strade e dei veicoli”.

La circolare fa riferimento all’articolo 14 del Codice della Strada che ricorda come gli enti propietari di una strada debbano prendersi carico in maniera periodica della manutenzione, gestione e pulizia della strada di competenza , oltreche ad un minuzioso controllo tecnico della efficienza delle strade.

Gli enti che non rispetteranno tali procedure, in caso di incidente stradale con vittime, potranno essere chiamate a dover rispondere alla legge per omicidio colposo (per chi ricopre ruoli di responsabilità all’interno degli enti stessi).

Una legge sicuramente positiva ed importante, che potrà portare a sensibilizzare maggiormente gli enti e le istituzioni a migliorare la sicurezza delle strade italiane.

 

Condividi questo articolo!
2017-11-06T14:48:15+00:00 01.06.2016|News|

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.