Simulare un sinistro stradale: cosa succede?

Condividi questo articolo!

simulare un sinistro stradale

Fingere di aver ricevuto danni in seguito ad un incidente stradale, in realtà non avvenuto o falso, può portare a pesanti conseguenze e sanzioni sia civili che penali.

Scoprire la simulazione di un sinistro stradale è diventato sempre più probabile grazie alle tecniche e competenze acquisite dai periti e consulenti che possono avvalersi di servizi e tecnologie che permettono di ricostruire a posteriori la dinamica dell’incidente sospetto.

Dal punto di vista delle conseguenze civili, in seguito ad un iter ben preciso imposto dai giudici volto ad accertare la reale portata dell’incidente attraverso perizie balistiche, perizie sui danneggiati (conseguenze fisiche), ascolto dei testimoni, nel caso in cui venga accertata l’infondatezza della domanda, il falso danneggiato dovrà provvedere al pagamento di tutte le spese processuali

Per quanto riguarda le conseguenze dal punto di vista penale, i rischi e le possibili conseguenze sono ben più pesanti:

il giudice una volta accertato che l’incidente stradale esaminato è falso, può informare la Procura della Repubblica dell’esistenza di un reato con conseguente apertura di un indagine penale per truffa ai danni della assicurazione, con possibili pene fino a 5 anni di reclusione.

Possibili indagini possono anche essere svolte ai danni di chi ha portato falsa testimonianza a sostegno del falso danneggiato dall’incidente stradale, con apertura anche in questo caso di un fascicolo penale.

Risparmia sulla tua nuova assicurazione auto e affidati a tiassisto24!

Richiedi un preventivo e troveremo per te la soluzione migliore per la tua polizza rca, facendoti risparmiare fino al 30% sulla tua polizza precedente.

Condividi questo articolo!
2017-11-06T14:55:44+00:00 26.02.2016|Guide utili|

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.