Vacanze con l'auto a gpl

Nell’ultimo anno si è calcolato un aumento del 23 % sull’acquisto di macchine con impianto a GPL. Questo denota che comprare auto con minori emissioni di CO2 sta diventando sempre di più una prerogativa dei driver. Inoltre il minor costo sul carburante dimezza ulteriormente le spese fisse per il suo mantenimento. Siamo a fine luglio e sicuramente nel periodo post covid è diminuita l’intenzione di passare le vacanze all’estero, anche e soprattutto per smuovere l’economia del turismo del nostro paese che ha avuto un brusco arresto, proprio a causa della pandemia trascorsa.

Viaggiare con la propria auto è un modo economico e sicuro per affrontare i viaggi con comodità, soprattutto se si resta nella propria nazione. L’Italia è un paese che ha la fortuna di avere, oltre a preziosi reperti storici e cultura da vendere, delle isole meravigliose, con mari cristallini, in cui passare queste insolite vacanze 2020.

Come ci dobbiamo muovere nel caso in cui dovessimo spostarci con il traghetto e dovessimo imbarcare la nostra auto a GPL? È importante sottolineare che ad oggi gli impianti a GPL sono maggiormente collaudati e sicuri rispetto al passato e che la loro possibilità di costituire un incendio non è così tanto elevata rispetto alle auto a diesel o a benzina. Inoltre non c’è una normativa che vieta il trasporto di auto a GPL sui traghetti, ma ogni compagnia ha un proprio regolamento, anche per questo caso specifico.

Prima di prenotare quindi è strettamente consigliabile informarsi sulle disposizioni che la compagnia armatrice, ha dichiarato sul proprio sito, in merito al trasporto di auto con impianto a GPL.

Dal sito www.traghettiper-sardegna.it
Cosa fare con un’auto/camper a metano o GPL?
Bisogna specificare l’alimentazione del veicolo al momento della prenotazione online. Una volta entrati nella zona portuale, segnalare al personale di bordo che il veicolo è alimentato a metano o GPL. C’è anche la disponibilità di un numero fisso da contattare in caso di necessità.

Dal sito www.traghetti-elbareservation.it
Al momento dell’imbarco.
Poco prima di imbarcare il veicolo sul traghetto, rivolgetevi al personale della compagnia. Per le auto e in generale i veicoli a GPL, infatti, all’interno del traghetto sono previsti degli appositi spazi dove possono essere parcheggiati. Inoltre, il veicolo, al momento dell’imbarco, deve avere il serbatoio semivuoto. 

Dal Sito www.tirrenia.it
La mia auto è alimentata a gas GPL. Devo comunicarlo?
Sì. Se possiedi un veicolo a gas liquido (GPL) o a metano, dichiaralo nella prenotazione. Il giorno della partenza, presentati all’imbarco con il serbatoio semi-vuoto e comunica il tipo di alimentazioni agli addetti al check-in. 

Dal sito www.moby.it
Anche sul sito della compagnia Moby, troviamo gli stessi consigli: “Se il tuo veicolo è alimentato a gas liquido (GPL) oppure a metano dovrai segnalarlo al momento della prenotazione e dovrai presentarti all’imbarco con il serbatoio semi-vuoto e comunicare il tipo di alimentazione agli addetti al check-in.”

Come potete notare le informazioni tra di loro sono molto simili e soprattutto qualsiasi compagnia vuole informare i propri passeggeri sul come comportarsi in caso di utilizzo di macchina a GPL. Inoltre il serbatoio semivuoto è un ottimo consiglio da seguire, proprio per una sicurezza maggiore nel traghettamento della propria auto per le nostre vacanze.

Le norme sulla sicurezza in ogni luogo oggi in Italia sono a dir poco rigorose, quindi in caso di traghetti con parco auto al chiuso saranno presenti dispositivi centralizzati come quelli a pioggia e gli estintori. Sicuramente in caso di incendio sarà semplice isolarlo e mettere subito in sicurezza la nave e i suoi passeggeri. I traghetti con garage all’aperto presentano molti meno rischi di incendio e di fuoriuscite di gas che possano incidere negativamente.

Il consiglio è quindi, continua a viaggiare ma sempre informato. Meglio ancora se hai l’App Tiassisto24 che ti ricorda e supporta su manutenzioni e gestione del tuo veicolo.

Buon Viaggio

Hai dimenticato di fare la revisione? Organizza le tue manutenzioni!

Organizza e prenota le tue manutenzioni presso officine convenzionate e non convenzionate. In pochi passi risparmierai tempo e sorprese economiche.

Risparmia tempo

Condividi questo articolo!