Arval lancia Arval Connect, una potente soluzione per aiutare i clienti a controllare meglio i costi della flotta e accelerare la transizione energetica.

Oggi la carenza di semiconduttori e le pressioni inflazionistiche stanno avendo un impatto diretto sulle aziende. Allo stesso tempo, la CSR sta diventando sempre più importante e le aziende sono sempre più consapevoli della propria responsabilità nell’accelerare la transizione energetica. Più che mai, controllare i costi e agire positivamente sulle questioni ambientali sono priorità chiave. Per supportare i propri clienti, Arval ha rinnovato Arval Active Link, la sua offerta di servizi connessi esistente, e ora lancia Arval Connect.

Arval Connect: sfruttare le storie di successo dei clienti

Con team di esperti interni dedicati, Arval investe nella telematica da dieci anni e ora conta 400.000 veicoli connessi nella sua flotta. Nell’ambito della strategia Arval Beyond, Arval ha annunciato l’obiettivo ambizioso di disporre di 1,5 milioni di veicoli connessi entro la fine del 2025, pari al 75% della sua flotta noleggiata.

In pratica, con Arval Connect i clienti possono aspettarsi:

  •     un TCO ottimizzato: ad esempio, individuando modi per ridurre il consumo di carburante (fino al 16% di risparmio sulla spesa di carburante),
  •     maggiore sicurezza e flotta più sostenibile: fornendo un profilo di comportamento di guida personalizzato e promuovendo la sicurezza stradale (fino al 25% di riduzione degli incidenti), analizzando le opportunità di elettrificazione e riducendo le emissioni di CO2,
  •     una forza lavoro più efficiente: offrendo la possibilità di assegnare compiti urgenti, ottimizzando il tempo dedicato alla guida e alleggerendo l’amministrazione fiscale.

I clienti ricevono assistenza su misura durante l’implementazione del progetto, assicurandosi che il loro viaggio verso la connettività sia un successo. Arval si impegna con una “garanzia di rimborso” forte e differenziante.

Leggi anche: L’auto che vuoi ogni volta che vuoi: Arval Adaptiv

arval connect

Un passo avanti: Arval Connect combinato con l’assicurazione connessa

Con l’obiettivo di aumentare la guida sicura ed ecologica, ridurre il numero di collisioni stradali e aiutare i clienti a risparmiare denaro, Arval va ancora oltre collegando i dati sul comportamento di guida con la gestione del rischio. I clienti Arval Connect in Italia sono i primi a beneficiare di due nuovi servizi pilota:

  •   un servizio di noleggio assicurato Connected che prevede uno sconto sul noleggio, in base alla storia di guida, quando il veicolo è assicurato da Arval,
  •   un programma Connected Drivers per supportare i clienti nel miglioramento dei punteggi dei conducenti. Viene fornito con una serie di corsi di formazione per conducenti e incentivi.

“In un momento in cui le aziende stanno monitorando da vicino le emissioni di CO2 e la flotta, la nostra missione è aiutare i nostri clienti a raggiungere i loro obiettivi raggiungendo una mobilità più intelligente. Con Arval Connect, forniamo loro una sorta di mini strumento di consulenza per il leasing che consente vantaggi tangibili e decisioni migliori. In combinazione con i servizi assicurativi, offriamo un approccio innovativo per incoraggiare una guida sicura ed ecologica”, commenta Alain van Groenendael, Presidente e CEO di Arval.

Arval Connect è attualmente distribuito in 22 paesi.

La newsletter di Tiassisto24

Resta informato su tutte le novità del mondo automotive e non solo. La nuova sezione dedicata alle news mensili del Mondo Tiassisto24. Sarà un appuntamento fisso per condividere i tanti accadimenti che avverranno nel nostro piccolo ecosistema, dal rilascio di nuovi funzioni e servizi, all’acquisizione di nuovi clienti e partners.

RESTA AGGIORNATO
Condividi questo articolo!