Dopo un lungo periodo di mancata regolamentazione, per i monopattini elettrici è arrivato il momento, per chi già ne è in possesso e chi lo avrà in futuro di guidare seguendo le nuove regole.

monopattini

È di questi giorni la decisione della Regione Lombardia e del Presidente Attilio Fontana, di portare la proposta di legge al Parlamento “per valutare la situazione della circolazione dei monopattini. Serve una riflessione più attenta sul modo in cui questi mezzi devono circolare”. “È sotto gli occhi di tutti la pericolosità dei monopattini elettrici. Sono mezzi che possono provocare tragici eventi” dichiara l’assessore alla Sicurezza della Regione Lombardia, Riccardo De Corato.

  • Obbligo di assicurazione per responsabilità civile.
  • Limitazione della conduzione alle sole persone che abbiano compiuto 18 anni di età.
  • Estensione a tutti i conducenti dell’obbligo di indossare il casco protettivo, oggi previsto solo per i minori.

Sono i contenuti della proposta di legge al Parlamento per modificare le disposizioni vigenti sui monopattini elettrici approvata dalla Regione Lombardia.

Era necessario creare una regolamentazione sui monopattini?

Milano è invasa dai monopattini elettrici che in una città tanto trafficata sembrano essere uno strumento efficace per muoversi velocemente da una parte all’altra della città. Tuttavia, al crescere del fenomeno, agevolato anche dagli incentivi statali, sono cresciuti anche gli incidenti che negli ultimi 3 mesi sono stati 659 incidenti, compreso quello con il tragico epilogo che ha coinvolto un tredicenne. 

Per questo motivo la Regione Lombardia ha varato una proposta nata per integrare le disposizioni già previste dalla legge ma ritenute non sufficienti poiché, spiegano dalla regione, “i monopattini combinando velocità e agilità di circolazione, sono causa di frequenti incidenti stradali”.

Assicurazione obbligatoria per i monopattini

La proposta lombarda prevede innanzitutto l’obbligo generalizzato di stipulazione della polizza assicurativa per responsabilità civile verso terzi, in considerazione del verosimile rischio che l’uso del mezzo possa causare danni a terzi. Un elemento, fa notare la Giunta regionale, che nella vigente legislazione, infatti, l’obbligo di copertura assicurativa è stabilito solamente per lo svolgimento del servizio di noleggio dei monopattini elettrici.

Utilizzo consentito solo ai maggiorenni

Ma non solo, secondo quanto ha illustrato l’assessore regionale alla Sicurezza Riccardo De Corato che ha illustrato la proposta, “proprio per il potenziale rischio che comporta la guida di tale mezzo, soprattutto da parte dei più giovani, la proposta di legge al Parlamento prevede la limitazione della conduzione dei monopattini elettrici alle sole persone che abbiano compiuto diciotto anni di età, con conseguente divieto per tutti i minorenni di utilizzare tali mezzi, mentre il vigente comma 75-ter ne consente l’utilizzo anche ai minori che abbiano compiuto quattordici anni”.

Obbligo del casco

Infine la via lombarda alla regolamentazione dell’uso dei monopattini elettrici si propone di estendere a tutti i conducenti dei monopattini elettrici l’obbligo di indossare idoneo casco protettivo. Attualmente, l’obbligo sussiste per i soli conducenti di età inferiore ai 18 anni.

Vietato “truccare” i monopattini

Piena condivisione, invece, da parte della Giunta regionale, della vigente disposizione di cui al comma 75-bis dell’art. 1 della L. 160/2019, che, proprio al fine di tutelare la sicurezza della circolazione, ha altresì previsto la confisca del mezzo per chiunque circoli con un monopattino il cui motore presenti modifiche rispetto alle caratteristiche tecniche appositamente previste.

Il comma 75-bis recita, infatti: “Chiunque circola con un monopattino a motore avente caratteristiche tecniche diverse da quelle indicate dal comma 75 è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 100 a euro 400. Alla violazione consegue la sanzione amministrativa accessoria della confisca del monopattino, ai sensi delle disposizioni del titolo VI, capo I, sezione II, del codice di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, quando il monopattino ha un motore termico o un motore elettrico avente potenza nominale continua superiore a 2 kW”.

Gli incidenti a Milano

“Purtroppo gli eventi drammatici che continuano a ripetersi impongono una riflessione più attenta sul modo in cui questi mezzi devono circolare”, ha detto il governatore Attilio Fontana giustificando la nuova proposta sui monopattini elettrici. 

“Dal 1° giugno 2020 a oggi, nella sola città di Milano, AREU (Agenzia Regionale Emergenza Urgenza) ha ricevuto 659 richieste di intervento per incidenti con i monopattini, quasi una al giorno. È sotto gli occhi di tutti la loro pericolosità”, ha sottolineato l’assessore regionale alla Sicurezza, Riccardo De Corato. “È urgente un intervento legislativo”, ha aggiunto, spiegando: “Ho presentato al presidente Fontana, che l’ha accolta, ed è stata approvata dalla Giunta, una proposta di legge al Parlamento”.

Le reazioni della community

Sulla community Driver Virtuoso i monopattini elettrici suscitano da sempre emozioni contrastanti, ma questa proposta in particolare ha scatenato la reazione di alcuni utenti che hanno commentato così: 

Yuri P. L’utilizzo va sicuramente normato. Ma non illudiamoci, anche con una normativa stringente, di evitare future tragedie come quella di Sesto S Giovanni: la variabile “uomo” rimane fuori dal controllo di qualsiasi legislatore 

Pieno consenso invece per la assicurazione sui monopattini che trova favorevoli quasi tutti gli utenti 

​​Luca F. Giusto.

Raimondo T. Credo sia il minimo !

Angelo V. Giustissimo, troppi imbecilli che non rispettano le minime regole

Corrado L. Secondo me più che giusto… c’è bisogno di regolamentare… e a mio parere l’assicurazione Deve essere con formula casko… coprendo danni per conducente che x terzi…Guidati molto spesso da minorenni con sprezzo del pericolo e quindi altamente pericolosi …. in più secondo me Con l’immissione sul mercato di questi mezzi dovevano già farlo… invece prima li hanno spinti sul mercato con formula free… con vari incentivi.. ora la gente grida alla truffa … ma se ci scappa il morto?? Ovviamente a tutto ciò aggiungerei Casco. E segnalatori di direzione…

Guido A. Un monopattino ha ragion di esistere se rimane easy. Mezzi di trasporto “alternativi” e “green” se costano come quelli “tradizionali”, perdono di significato. Attenzione alla burocratizzazione estrema. 

Michele R. (…) una regolazione Smart ci sta tutta. Considerando poi che sono mezzi nativamente connessi direi che si può trovare un giusto compromesso.

Vuoi risparmiare sull’assicurazione? Trova il miglior prezzo online e offline!

Scopri gratuitamente il miglior prezzo online e confrontalo anche con le offerte personalizzate dei nostri assicuratori per ottenere il massimo del risparmio!

Risparmia ora
Condividi questo articolo!