È importante rispettare tutte le regole del Codice della strada soprattutto per la salvaguardia delle nostre vite. Il sistema T-Red è stato introdotto proprio per effettuare un controllo maggiore sugli automobilisti. Esistono parecchie infrazioni che si possono commettere al volante, ad esempio:

  • l’eccesso di velocità,
  • il sorpasso in presenza di linea continua,
  • il mancato rispetto della distanza di sicurezza tra vetture e così via.

In generale, considerando la novità della sistema T-Red, questo genere di videocamere non sono segnalate dai dispositivi mobili o dal navigatore. Per questo, per iniziare a comprendere la loro diffusione, serve saper riconoscere le telecamere che fanno le multe.

Il sistema T-Red, il sistema di telecamere installate al semaforo, è sempre più comune. Serve proprio a controllare e ad evitare che si ripetano continuamente infrazioni molto pericolose come il passare con il rosso e con il giallo.

Grazie alla presenza del T-Red si eviteranno maggiormente le infrazioni. È un apparecchio elettronico che comprende una telecamera per carreggiata, in cui sono presenti un dispositivo a colori e uno ad infrarossi. Una rileva le targhe di veicoli, mentre l’altra li monitora nel momento in cui il semaforo è rosso, con una qualità che risulta ottimale anche di notte e con scarsa illuminazione.

Cerchiamo di capire come funzionano e alcuni trucchi per riconoscere se il sistema T-Red è in funzione oppure no.

Queste telecamere hanno una funzione ben precisa e cioè garantire maggiore sicurezza costringendo l’automobilista a prestare più attenzione ad un incrocio. Infatti non solo scattano una foto nel momento in cui si passa col il giallo, e quando si oltrepassa semplicemente la linea di stop. Una delle regole che vanno assolutamente rispettate per evitare un incidente come sappiamo, è quella di non passare col rosso, anche se spesso non viene rispettata. Proprio per evitare incidenti in presenza di molti semafori sono state installate delle telecamere T-Red.

Il sistema T-Red è un sistema di videosorveglianza che controlla gli incroci, in particolare è installato ai semafori. Una delle norme della strada più frequentemente ignorata e non rispettata è quella di fermarsi al semaforo con la luce gialla. Infatti si tende a pensare che la luce gialla indichi di fare attenzione e di attraversare con cautela, ma non è così: quando scatta il giallo è bene fermarsi. Solo in caso in cui il rallentamento o la frenata siano un rischio per chi guida si può procedere oltre. Anche il segnale di stop, cioè la banda bianca a terra, è un segnale che va rispettato, cioè bisogna rimanere entro il rettangolo bianco. Le videocamere di sorveglianza segnalano il superamento di tale segnaletica ed emettono la multa.

Quanto stabilito dai commi 9, 10, 11 dell’art. 41 Codice della Strada: quando è accesa la luce gialla, i veicoli non possono superare i punti fissati per l’arresto, a meno che, nel momento in cui si accende la luce gialla non possano fermarsi in condizioni di sicurezza. In questo caso devono sgomberare con prudenza, ma rapidamente l’area d’intersezione;

Il sistema T-Red si attiva nel momento in cui il semaforo diventa rosso, scattando 60 fotografie al secondo fino a quando la luce non torna verde. Successivamente un software apposito sceglie le sei foto che considera migliori inviandole, infine, alla Polizia tramite l’utilizzo delle fibre ottiche.

Come capire se le telecamere T-Red sui semafori sono accese?

L’intento non è quello di evitare le telecamere, ma di stare attenti alle regole della strada. Da evitare il comportamento di attenzione soltanto in presenza delle telecamere installate appositamente per il controllo. Ci sono alcuni trucchetti per capire le telecamere sono accese oppure no, a cominciare dalla segnaletica stessa. Infatti, secondo la legge, è necessario che i semafori con telecamere T-Red siano segnalati come per quanto riguarda gli autovelox. Se ciò non accade è dunque possibile fare ricorso per mancata segnalazione nel caso in cui si voglia contestare la sanzione ricevuta.

Delle volte, invece, la mancanza di segnaletica potrebbe voler dire che le telecamere presso quel semaforo non sono attive, ma questo non è l’unico caso. Infatti anche quando il semaforo è giallo o lampeggiante il T-Red non è attivo e pertanto non scatterà nessuna foto alle vetture presenti all’incrocio.

Sapere in quali casi queste telecamere sono attive è di fondamentale importanza poiché, come abbiamo detto prima, anche oltrepassare la linea dello stop viene considerata come infrazione, il che può portare a una multa che va dai 42 ai 173 euro.

Leggi anche: Annullamento verbale in caso di autovelox con mancata responsabilità

Come riconoscere le telecamere che fanno le multe: il sistema T-Red

Sempre più spesso si vedono piccoli dispositivi in cima ai semafori. Si tratta proprio del sistema T-Red, un sistema di telecamere di rilevazione delle infrazioni commesse ai semafori. Controllano chi passa con il rosso, con il giallo o se si supera la linea bianca. In pratica, sono in grado di controllare e far applicare le regole previste dal Codice della Strada al semaforo.

Si tratta di vere e proprie videocamere che fanno le multe. Infatti, dopo la revisione da parte della polizia municipale, può arrivare la convalida della sanzione.

Come funzionano le telecamere che fanno le multe con T-Red

Ci sono, all’interno del sistema T-Red, più telecamere puntate su entrambe le carreggiate per segnalare tutte le norme non rispettate. All’interno ci sono due sistemi: uno a colori per comprendere le infrazioni del semaforo, cioè il passaggio con il giallo e il rosso; mentre l’altro funziona a infrarossi e serve per segnalare le targhe in transito. Le telecamere di rilevazione funzionano tutto il giorno e la notte, anche se non scatta nessun tipo di luce al momento della segnalazione. Il loro funzionamento è piuttosto semplice: sono calibrate per segnalare tutte le possibili infrazioni del Codice della Strada al semaforo.

Infatti il sistema T-Red segnala e produce una multa:

  • quando l’auto supera la linea di arresto ed è ferma al semaforo;
  • quando l’auto oltrepassa il semaforo con il giallo e il rosso.

Attenzione: il conducente ha la possibilità di visionare i filmati prodotti dal T-Red e spiegare ciò che è visibile a schermo. Infatti può capitare che si passi con il giallo perché non si ha il tempo di frenare e in quel caso non si è sottoposti a sanzione amministrativa. (Fonte: Money)

Hai ricevuto una multa?
Pagala o se hai dubbi contestala, tutto online!

Carica il verbale e con la consulenza di Elliot potrai avere un parere sull’effettiva ricorribilità della multa. Altrimenti puoi pagarla comodamente online!

Scopri come
Condividi questo articolo!