Ancora pochi giorni allo scadere delle proroghe relative ai documenti e adempimenti per la circolazione stradale, prevista appunto nei due difficili anni di pandemia di Coronavirus che abbiamo affrontato. Si ritorna alla situazione pre-Covid, quindi le patenti e le revisioni dovranno essere in regola con le scadenze ordinarie.

Fondamentale sapere che il 29 giugno è il termine previsto per le visite mediche di rinnovo delle patenti, delle CQC (che sono le carte di qualificazione per i conducenti professionali di mezzi pesanti) e dei CFP (i certificati di formazione professionale) per il trasporto di merci pericolose. Tutti coloro che guidavano con una patente o una certificazione CQC straniera erano già esclusi da queste proroghe: nel caso di documenti non italiani infatti si doveva far riferimento ai rinvii previsti dall’Unione Europea per l’emergenza Covid, già tutti scaduti.

Emergenza Covid e rinnovo patente, il 29 giugno terminano tutte le proroghe previste per il periodo di difficoltà trascorso. Si torna alla normalità per quanto riguarda il rinnovo delle patenti. Che cosa significa? Come ben sappiamo, a causa dell’emergenza legata al Covid, erano state previste diverse proroghe per il rinnovo della patente in Italia, che ormai volgono al termine. Il 29 giugno infatti la situazione torna alla normalità.

Scadenza revisioni patente e foglio rosa: che cosa bisogna sapere

Per quanto riguarda invece i due mesi previsti per la richiesta del riporto dell’esame di teoria su un nuovo foglio rosa, non si considera lo stesso periodo: quindi chi ha il documento con scadenza compresa tra il 31 gennaio e il 31 marzo 2022, con proroga al 29 giugno 2022, ha comunque altri due mesi per poter fare la richiesta del riporto dell’esame di teoria. Parliamo in particolare dei fogli rosa, che sappiamo essere i documenti rilasciati a coloro che passano l’esame di teoria della patente e che servono per potersi esercitare alla guida. Anche in questo caso valgono le stesse regole e quindi, per i documenti che hanno una scadenza compresa tra il 31 gennaio e il 31 marzo scorso, le proroghe scadono il prossimo 29 giugno, anche se per legge i due mesi previsti anche prima la pandemia sono utilizzabili comunque.

Per quanto riguarda invece le revisioni e i controlli dei mezzi le proroghe previste sono tutte già scadute, restano attive al momento sono quella relativa all’approvazione tecnica dei veicoli-frigo, alle prove di efficienza e tenuta delle cisterne e alla riqualificazione o sostituzione delle bombole a metano: tutto rinviato al 29 giugno, come anche l’autorizzazione per trasporti eccezionali, circolazione di prova e scorte tecniche.

Proroghe per le visite mediche della patente: che cosa succede oggi

I soggetti che devono passare per la Commissione Medica locale, come i disabili, che avevano il permesso provvisorio rilasciato per via delle liste di attesa molto lunghe, devono sottoporsi alla visita entro e non oltre il 29 giugno. La stessa cosa vale anche per chi ha la patente di categoria CE, D1E, D e DE (camion e bus) e durante lo stato di emergenza ha superato rispettivamente i 65 e i 60 anni, ovvero l’età per cui serve un determinato controllo da parte della Commissione per poter continuare a guidare mezzi pesanti. E infine ci sono gli attestati di fine corso di qualificazione iniziale o periodica per la CQC e per il conseguimento e il rinnovo dei CFP, anche loro in scadenza il 29 giugno.

Fonte: Virgilio Motori

Scarica l’APP

Sei tra quelli che devono rinnovare la patente, la Carta di qualificazione del conducente e certificati di abilitazione professionale o Attestazioni sanitarie?

Con le proroghe post covid si può fare un po’ di confusione hai paura di dimenticare qualcosa? Ricorda tutte le scadenze con tiassisto24! Con un’unica app potrai avere sotto controllo tutte le scadenze di tutti i tuoi veicoli, come bollo, revisione, assicurazione, manutenzioni e tanto altro ancora.

Tutto questo in modo gratuito!

Provalo gratis subito!
Condividi questo articolo!