Multa con autovelox , controlla se regolare

Condividi questo articolo!

multe con autovelox 3

Se avete ricevuto una multa con autovelox, controllatela bene, potrebbe essere illegittima! La Corte Costituzionale, tra lo stupore di tutti, ha bocciato l’articolo 45 comma 6 del Codice della Strada, laddove non prevede che tutte le apparecchiature di misurazione della velocità siano sottoposte a verifiche periodiche di funzionalità e di taratura.

Ringraziamo la signora di Mondovi

Per questa sentenza, che influenzerà il destino di centinaia di migliaia di verbali, bisogna ringraziare un’automobilista di Mondovi. La signora era stata fermata da una pattuglia della Polizia Stradale per eccesso di velocità, multata e sottoposta a ritiro della patente. Sicura che la sua velocità fosse nella norma, ha fatto ricorso al Prefetto e, poi, a tutti gli altri organi di giudizio competenti, fino ad arrivare alla Cassazione che ha girato il quesito alla Corte Costituzionale. Il 18 giugno, arriva il verdetto che boccia l’articolo 45 comma 6 del Codice della Strada.

Multa con autovelox: quando è da dichiararsi invalida

Ora, però, stai bene attento automobilista, non tutte le multe con autovelox sono sottoposte a questa sentenza. Ci sono due tipi di autovelox, quelli fissi che funzionano in automatico e quelli accompagnati da una pattuglia; il Codice della Strada prevedeva controlli per i primi, ma non per i secondi, in quanto affiancati da personale umano in grado di controllarli. La Corte, però, ha ritenuto inammissibile questa scelta perché, come scritto nella sentenza, “appare evidente che qualsiasi strumento di misura, specie se elettronico, è soggetto a variazioni delle sue caratteristiche e quindi a variazioni dei valori misurati dovute ad invecchiamento delle proprie componenti e ad eventi quali urti, vibrazioni, shock meccanici e termici, variazioni della tensione di alimentazione”. Ne consegue che, solo le multe emesse a seguito di rilevazioni effettuate da autovelox presidiati, possono essere contestate sulla base della sentenza della Corte.

Come riconoscere le multe che possono essere contestate

Se avete ricevuto una multa per eccesso di velocità con autovelox, prima di provare a contestarla, controllate che ci siano le giuste premesse.

Prima di tutto, verificate se è stata emessa a seguito di rilevazione effettuata da autovelox automatico o da apparecchio accompagnato da pattuglia, in questo secondo caso sul verbale devono comparire i nomi degli agenti che hanno fatto la rilevazione.

In secondo luogo, controllate  se  sulla contravvenzione viene scritto che l’apparecchio ha subito una recente taratura, la presenza di una tale dichiarazione rende impossibile il ricorso.

Infine, se non siete sicuri o non avete tempo per farlo, rivolgetevi a tiassisto24. Il nostro servizio Help Multe vi farà avere il parere di un esperto sulla ricorribilità delle vostre multe in poche ore.

Accedi al servizio Help Multe

oppure scarica la nostra app

tiassisto24 app

Condividi questo articolo!
2018-06-19T15:35:55+00:0024.06.2015|Multe|

Scrivi un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.