Gli incentivi per la rottamazione dell’auto sono dei bonus distribuiti a chi intende acquistare un nuovo veicolo. In vista di una svolta necessaria verso una mobilità sostenibile, il Governo Lega-M5S ha introdotto nella sua Legge di Bilancio 2019 significativi sgravi per le macchine con basse emissioni inquinanti, recependo così una direttiva dell’Europarlamento che prevede la riduzione del 40% di emissioni di CO2 provocate dalle auto entro il 2030. La conversione è volta a favorire la diffusione sul mercato di macchine elettriche, ibride plug-in e fuel cell, le quali oggi si assicurano una fetta minoritaria delle vendite.

Incentivi auto 2019: Ecobonus

Per incoraggiare questo processo in Italia è stato introdotto l’Ecobonus. Come tutte le formule incentivi auto ha dei pregi e dei difetti e porta con sé una serie di dubbi. Ricapitolando ne potranno beneficiare auto il cui prezzo di listino non supera i 61.000 euro più IVA e con le seguenti gamme di emissioni inquinanti:

  •         Bonus compreso tra 4.000 e 6.000 euro per acquisto veicoli con emissioni di CO2 da 0 a 20 g/km, garantito sia se l’acquisto viene fatta con o senza rottamazione
  •         Bonus da 2.500 euro (con rottamazione) o 1.500 euro (senza rottamazione) per acquisto di un veicolo con emissioni di CO2 comprese tra 21 e 70 g/km

Il contraltare è invece rappresentato dall’Ecotassa, volta a scoraggiare automobili la cui produzione è ormai datata e il cui impatto ambientale continua a essere elevato.

Vuoi risparmiare sull’assicurazione? Trova il miglior prezzo online e offline!

Scopri gratuitamente il miglior prezzo online e confrontalo anche con le offerte personalizzate dei nostri assicuratori per ottenere il massimo del risparmio!

Risparmia ora

Incentivi rottamazione auto: condizioni

Come osservato la misura è valida sia se intende rottamare l’automobile già in possesso sia se si procede a un primo acquisto. L’obiettivo è quello di ringiovanire il parco auto in movimento favorendo l’ingresso di veicoli meno dannosi per l’ambiente. Provvedere alla rottamazione auto dà tuttavia diritto a sconti maggiori. Come detto si disporrà di un bonus di spesa pari a:

  •         2.500 euro sull’acquisto di un’automobile con emissioni di CO2 comprese tra 21 e 70 g/km
  •         Da 4.000 a 6.000 sull’acquisto di una vettura con emissioni di CO2 comprese tra 0 e 20 g/km

Tuttavia esistono delle condizioni affinché i benefici siano validi. Ad esempio:

  •         Il veicolo consegnato per la rottamazione deve essere intestato da almeno un anno alla stessa persona intestataria del nuovo veicolo, oppure a uno dei familiari conviventi alla data di acquisto

Inoltre è opportuno ricordare che:

  •         L’ammontare del contributo si differenzia sulla base delle due fasce di emissioni e della circostanza per cui l’acquisto avvenga contestualmente alla consegna per la rottamazione della stessa categoria omologato alle classi Euro 1, 2, 3, 4.
  •         Il bonus viene corrisposto tramite uno sconto sul prezzo d’acquisto all’acquirente e non è cumulabile con altri incentivi di carattere nazionale, ma solo con eventuali promozioni delle concessionarie
  •         Le imprese costruttrici del veicolo nuovo rimborsano al venditore l’importo del contributo e lo recuperano tramite credito d’imposta

Quali auto rottamare

Scoperto come funziona ottenere gli incentivi rottamazione, non ci resta che capire di quali automobili “disfarci”. I modelli oggetto di attenzione ai fini del raggiungimento della conversione sono le auto diesel e benzina Euro 4 e classe inferiori, ovvero tutte quelle che sono confinate in garage durante le domeniche ecologiche in voga nelle metropoli.

Incentivi rottamazione 2019: casi specifici

La svolta green riguarderà, come preannunciato, auto elettriche, ibride e fuel cell. È opportuno che potranno beneficiare degli incentivi rottamazione:

  • Sia privati che aziende: la legge non prevede infatti distinzioni tra persone fisiche e giuridiche
  • Chi acquista auto in leasing

Non potrà invece aderire all’Ecobonus 2019

  • Chi acquista auto a km 0
  • Chi decide di comprare auto Euro 0
  • Chi importa auto dall’estero

Incentivi rottamazione Ecobonus: quali modelli auto?

Una volta provveduto alla rottamazione, da effettuare contestualmente all’acquisto della nuova auto, si potrà scegliere uno dei modelli che possono assicurarsi gli incentivi dall’Ecobonus. Si tratta di Audi A3 e-tron, BMW i3, 530e Business e 225xe Active Tourer, Citroen E-Mehari e C-Zero, Hyundai Kona EV, Ioniq Electric EV e Ioniq Plug-In Hybrid, Kia Niro PHEV, Optima Plug-in Hybrid e Optima SW Plug-in Hybrid, Mini Countryman Cooper S E, Mitsubishi i-MiEV e Outlander PHEV, Nissan Leaf, Peugeot iOn, Renault Zoe, Smart fortwo EQ, fortwo cabrio EQ e forfour EQ, Toyota Prius Plug-in, Volkswagen e-up! e e-Golf.

Preso nota? Allora non ti resta che fare la scelta e scegliere subito un assistente virtuale affidabile. Grazie a Tiassisto24 il tuo unico pensiero sarà quello di goderti la strada, lasciando a noi l’onere e l’onore di seguire tutto ciò che riguarda la tua quattro ruote, dalle scadenze fino alla sua necessaria manutenzione.

Condividi questo articolo!