A causa dell’emergenza Covid19, il decreto “Cura Italia”, ha stabilito numerose proroghe di pagamenti, regolando i vari costi per la gestione e manutenzione delle nostre auto. Ad esempio la patente, il cambio gomme, le certificazioni di guida straordinarie, assicurazione e revisione. Queste e molte altre scadenze sono state prorogate.
Fa eccezione il Bollo auto, che non è stata prorogata in tutte le regioni italiane e quindi non inserita nel decreto “Cura Italia”, ma entriamo nello specifico.

L’amministrazione finanziaria italiana prevede un tributo regionale chiamato anche tassa automobilistica o bollo auto. Chiunque in Italia sia in possesso di un’automobile o un motoveicolo, anche non utilizzato, è obbligato a versare questa tassa a favore della propria Regione di residenza.

Dove e quando pagare il bollo auto? Come dicevamo non in tutte le regioni italiane hanno prorogato il pagamento del bollo. Fino ad ora l’elenco delle regioni che ha regolamentato la proroga del bollo sono riportate nella tabella sottostante, aggiornata al 10 aprile.

Come abbiamo visto, con l’emergenza Covid, solo 10 regioni su 20 hanno regolamentato la proroga del bollo fin da subito. Marche e Abruzzo hanno addirittura prorogato la data fino al 31 luglio.
Il bollo come abbiamo già visto è una tassa regionale e quindi sono le regioni a dover decidere singolarmente. È importante ricordare che è una tassa per il possesso dell’auto, non per la circolazione e pertanto va pagata anche se l’auto resta ferma per molto tempo. Sicuramente mai momento più lungo ci fu in passato come in questa quarantena.

Gli ultimi aggiornamenti.

In Sicilia c’è un’ottima notizia, è confemato che chi ha un’auto con cilindrata inferiore ai 1400 cc e un reddito fino a € 15.000 non pagherà il bollo 2020. Mentre non si sono ancora espressi per quanto riguarda tutti gli altri. L’assessore regionale all’Economia, Gaetano Armao, ha dichiarato che vi è una proposta di proroga riguardante il pagamento della tassa automobilistica fino al 30 novembre 2020. Ma per la conferma si aspetta il passaggio all’Ars (Assemblea Regionale Siciliana), organo  regionale dello statuto speciale Siciliano. Pare che la decisione verrà presa giovedì 30 aprile, giorno entro cui verrà effettuata l’approvazione della finanziaria.
In Valle d’Aosta e in Liguria la proroga del pagamento, senza costi aggiuntivi, è fino al 31 luglio. La possibilità di rimandare il pagamento entro il 30 giugno, senza versare un euro in più, è prevista anche in Friuli Venezia Giulia e Calabria.
Trentino, Molise, Puglia, Basilicata e Sardegna non hanno ancora deciso la sospensione temporanea del pagamento del bollo auto 2020.

Ora con queste informazioni sapere se dover pagare o aspettare. Ma il nostro consiglio è di continuare a seguirci su tutti i social dove vi teniamo informati e sopratutto sfruttare la sezione gratuita del nostro servizio per non dimenticarvi nessun pagamento e nessuna manutanzione dei vostri veicoli.

Un grande saluto

AGGIORNAMENTO LUGLIO 2020

  • Proroga patenti di guida di 7 mesi per quelle scadute o in scadenza tra il 1° febbraio e il 31 agosto 2020

(per i veicoli immatricolati in Italia delle categorie M, N, 03, 04 e Ts sono previsti diversi calendari. Quelli con revisione scaduta prima del mese di febbraio 2020, possono circolare sul solo territorio nazionale sino al 31 ottobre 2020 senza aver effettuato la revisione periodica o annuale.)

  • Cessazione della possibilità di avere 30 giorni per il pagamento del 30% in meno delle sanzioni, si torna da giugno al limite di 5 giorni per pagare le multe scontate.

Scarica l’APP

Sei tra quelli che devono obbligatoriamente pagare il bollo?

Oppure nella tua regione è stato posticipato ma hai paura di dimenticartelo? Ricorda tutte le scadenze con tiassisto24! Con un’unica app potrai avere sotto controllo tutte le scadenze di tutti i tuoi veicoli, come bollo, revisione, assicurazione, manutenzioni e tanto altro ancora.

Tutto questo in modo gratuito!

Provalo gratis subito!
Condividi questo articolo!