Il foglio rosa è il documento che autorizza ad effettuare esercitazioni pratiche di guida dopo il superamento della prova teorica comune alle patenti A1, A2, A, B1 e B. Il suo rilascio permette di esercitarsi alla guida di veicoli avendo obbligatoriamente a fianco, come istruttore, una persona che non abbia superato i 65 anni di età, munita di patente valida per la stessa categoria e conseguita da almeno 10 anni. Il limite di età non si applica agli istruttori di scuola guida, mentre il vincolo dei 10 anni non occorre se l’istruttore possiede una patente di categoria superiore a quella richiesta dall’allievo.

Quando scade

Il foglio rosa per la patente b resta valido 6 mesi a partire dal giorno in cui viene superato l’esame di teoria. Durante questo periodo è possibile sostenere al massimo 2 prove d’esame di guida, anche qualora si sia stati respinti alla prima prova di teoria. Al fine di essere ammessi alla prova pratica su strada occorre avere effettuato un certo numero di lezioni di guida, con un’autoscuola e un istruttore regolarmente abilitato.  Si tratta di almeno 6 ore di esercitazioni obbligatorie tramite l’autoscuola. Questa la suddivisione:

  • 2 ore in condizioni di visibilità notturna, ovvero da mezzora dopo il tramonto del sole fino a mezzora prima del suo sorgere. Queste circolando su strade urbane (strette e larghe), con veicoli parcheggiati ai lati e no e affrontando incroci regolati da segnalata verticale e semafori
  • 2 ore su strade urbane di scorrimento o su strade extraurbane secondarie
  • 2 ore su strade extraurbane secondarie, extraurbane principali o autostrade, superando la velocità di 50 km/h, utilizzando la quinta marcia e adeguando le marce alla velocità

L’esame pratico si può sostenere dopo che sia trascorso almeno un mese dal superamento del teorico. Oltre a un documento di identità o di riconoscimento è obbligatorio portare con sé anche il Foglio Rosa.

Cosa succede se scade

Se all’interno dei sei mesi di validità del foglio rosa non viene svolto l’esame di guida, oppure lo si sostiene due volte avendo sempre esito negativo, bisogna presentare nuovamente la documentazione e richiedere un nuovo foglio rosa. A questo punto è opportuno ricordare che:

  • Se si presenta istanza entro due mesi dalla scadenza del primo foglio rosa, non sarà necessario ripetere l’esame di teoria
  • Non è possibile esercitarsi alla guida fino al nuovo possesso in quanto al mancato superamento del secondo tentativo pratico, l’esaminatore ritirerà il foglio rosa

Hai dimenticato di pagare il bollo? Ricorda tutte le scadenze con tiassisto24!

Con un’unica app potrai avere sotto controllo tutte le scadenze di tutti i tuoi veicoli, come bollo, revisione, assicurazione, manutenzioni e tanto altro ancora.

Fatti aiutare

Limiti velocità foglio rosa

Così come accade per i neopatentati, a maggior ragione chi non è ancora in possesso del titolo di guida deve attenersi a rigidi limiti velocità. In fase di esercitazione non si possono superare i 100 km/h sulle autostrade e i 90 km/h sulle strade extraurbane. Occorre ricordare che la guida in autostrada è possibile solo con accanto un istruttore.

Trasporto passeggeri

Direttamente collegate sono anche le regole per il trasporto dei passeggeri a bordo quando si dispone del solo foglio rosa. Ricordiamo che l’accompagnatore – che deve avere la patente da almeno 10 anni e non aver superato i 65 di età – ha il compito di vigilare sulla marcia del veicolo ed essere pronto ad agire in maniera efficace e tempestiva in caso di necessità. Inoltre se il mezzo non è munito di doppi pedali, questi non può avere più di 60 anni.

Per quanto concerne il trasporto passeggeri, è possibile pertanto effettuarlo solo se si è affiancati da un accompagnatore con i suddetti requisiti. Le limitazioni, in questo caso, riguardando luoghi e orari in cui circolare. Vige il divieto di:

  • Circolare in autostrada e su extraurbane principali
  • Circolare da mezzora dopo il tramonto e fino a mezzora prima dell’alba (ovvero nelle ore serali)

P di Principiante

Durante le guide propedeutiche all’acquisizione della patente, il guidatore deve posizionare sul lunotto posteriore la p principiante. Questa deve essere posta su un cartello con fondo bianco, scritta in nero ed essere retroriflettente. Le dimensioni devono essere 12 cm di larghezza e 15 cm di altezza si posta sulla parte posteriore del veicolo con lettera larga 9 cm e alta 12 cm. Il contrassegno principiante anteriore deve essere invece un quadrato di 30 cm x 30 cm e la lettera scritta al suo interno deve essere alta 20 cm e larga 18. Se si effettuano esercitazioni senza esporre il cartello si va incontro a una multa di 85 euro.

Guidare senza foglio rosa con sé

L’allievo che durante le esercitazioni pratiche dimentica di avereil foglio rosa e un documento di identità, paga una multa di 41 euro. La medesima sanzione amministrativa si applica anche al passeggero facente le veci di istruttore. Se invece l’allievo dotato di Foglio Rosa guida autonomamente e con accanto una persona non idonea a svolgere il ruolo di istruttore, la multa può salire fino a 422 euro.

Foglio rosa a 17 anni

Una recente aggiunta normativa prevede la possibilità di guidare anche a 17 anni. Secondo quanto stabilito dall’art 115 del Codice della Strada, infatti, la richiesta di autorizzazione alla guida accompagnata può essere effettuata al compimento del diciassettesimo anno di età. Questa possibilità viene tuttavia fornita solo ai ragazzi che abbiano già conseguito la patente A1. Per ottenerla dovranno presentare alla Motorizzazione Civile una domanda per ricevere l’autorizzazione a guidare in presenza di un tutor, dopo aver frequentato obbligatoriamente un corso di guida in un’autoscuola.

Foglio rosa per altre patenti

Per nessun tipo di patente, previa sempre la presenza di un istruttore, sono previsti limiti di potenza e cilindrata del mezzo da condurre. Per quanto concerne la patente A il foglio rosa viene rilasciato dopo il superamento dell’esame teorico, non necessario se si è già in possesso della patente B. Le regole d’utilizzo del foglio rosa per patenti A e A1 sono le medesime valide per la AM (ciclomotori a 2, 3 o 4 ruote), sia per quanto riguarda le restrizioni di guida in luoghi non trafficati che per il trasporto dei passeggeri: nel primo caso la situazione va valutata di volta in volta in base alle condizioni di traffico e la trasgressione della regola viene punita con una multa di 78 euro, mentre per il trasporto passeggeri si applicano le stesse regole della patente B.

Vuoi sapere quanti punti ti restano sulla patente e restare sempre aggiornato su tutto ciò che riguarda il tuo veicolo? Affidati a noi. Scaricando la nostra app avrai sempre a portata di mano scadenze e manutenzioni legati al mezzo che utilizzi tutti i giorni e potrai inoltre ricevere tanti altri vantaggi.

Condividi questo articolo!