Inflazione e multe auto: quali rapporto le lega? Sebbene possano sembrare materie di natura totalmente diversa, le oscillazioni della prima si ripercuotono sulle seconde. L’aumento dei prezzi al consumo comunicato dall’Istat per l’anno 2019 è scattato al 2,2% e con questa variazione si troveranno a fare i conti anche gli automobilisti, soprattutto quelli più indisciplinati. Come? Semplice. Come previsto dall’articolo 195 del Codice della Strada, infatti, le nuove multe loro riservate saranno calcolate tenendo conto proprio dell’inflazione. Pertanto porre in essere alla guida comportamenti passibili di una sanzione amministrativa costerà più salato rispetto a quanto accadeva fino al 31 dicembre 2018. 

Hai ricevuto una multa?
Pagala o se hai dubbi contestala, tutto online!

Carica il verbale e con soli €10 potrai avere un parere legale sull’effettiva ricorribilità della multa. E se decidi di affidarci la redazione del ricorso ti restituiremo i soldi della consulenza. Altrimenti puoi pagarla comodamente online!

Scopri come

Multe: le tariffe aggiornate

Tutte le condotte che infrangono le regole dettate dall’articolo 201 cds hanno subito un rialzo delle multe pecuniarie connesse. Il dettaglio delle variazioni.

  • Divieto di sosta: in precedenza punito con un minimo di 41 euro e un massimo di 168 euro, costa adesso d 42 a 172 euro
  • Accesso in zona a traffico limitato e transito in corsie riservate: passa dai limiti minimi e massimi di 84 e 335 euro, a 86 e 342 euro
  • Uso durante la marcia di apparecchi radiofonici non esplicitamente consentiti dal Codice della Strada: la sanzione minima cresce da 161 a 165 euro, la massima da 647 a 661 euro
  • Eccesso di velocità: la multa minima (non oltre i 10 km/h sopra il limite) sale da 41 a 42 euro; uno sforamento compreso tra i 10 e i 40 km/h la fa aumentare da 169 a 173 euro; un eccesso compreso tra 40 e 60 km/h viene sanzionato con un minimo di 538 euro contro i 527 del passato. L’eccesso superiore di oltre 60 km/h “costa” almeno 839 euro contro gli 821 fissati fino al 31 dicembre 2018. Restano ovviamente invariate le pene accessorie relative alla sospensione del titolo di guida
  • Circolazione con un veicolo non sottoposto alla revisione obbligatoria (le cui regole sono cambiate nel corso del 2018): i minimi aumentano da 168 a 172 euro, i massimi da 674 a 688 euro

Se tuo malgrado hai ricevuto una multa e intendi contestarla, sei capitato nel posto giusto. Grazie al nostro servizio Helpmulte24 ti basterà caricare il verbale ricevuto per ricevere immediatamente un parere legale in merito alla possibilità di ricorrere.Se non sarà possibile farlo, non disperare e abbrevia l’agonia pagando direttamente sul nostro sito.

Condividi questo articolo!